Index

Ferruccio Farina

SIGISMONDO MALATESTA, 1417-1468

Le imprese, il volto e la fama
di un principe del Rinascimento

prefazione di Remo Bodei

MAGGIOLI EDITORE

240 pagine, 138 illustrazioni a colori

 

PRESENTAZIONE DEL VOLUME

Rimini, Castel Sismondo, Sala del cassero

18 novembre 2017, ore 17

 

Si confronteranno con l'autore

 

Monica Centanni

Filologo classico di formazione, e studiosa della Tradizione Classica, Monica Centanni impegna le sue ricerche allo studio del teatro antico, di civiltà tardo antica, di storia della tradizione

classica nella cultura artistica e letteraria, dall’antico al contemporaneo.

Su questi temi è autore di studi e monografie e ha curato mostre ed eventi teatrali.

Insegna Iconologia e tradizione classica, Fonti greche e latine, Drammaturgia e origini del teatro all’Università Iuav di Venezia, ed è Visiting Professor presso l'Università di Catania.

Dal 2006 è il direttore del Centro studi classicA, Iuav (Centro Studi Architettura, Civiltà e Tradizione del Classico).

Dirige "La Rivista di Engramma. La tradizione classica nella memoria occidentale” (premiata con “E-Contents Italian Award” 2007) – giunta al 150° numero (ottobre 2017).

È membro del consiglio dell'Associazione Internazionale di Studi rinascimentali “Artes Renascentes”, collegato con SILBA (Société Internationale Leon Battista Alberti) e membro del Comitato Scientifico della rivista “Arabeschi. Rivista Internazionale di Studi su letteratura e Visualità”.

Ha pubblicato diversi volumi, monografie, saggi e articoli. Fra le sue pubblicazioni: l'edizione di Eschilo. Le tragedie, nel Meridiano Mondadori (Milano 2003, premio Monselice 2005); L'originale

assente. Introduzione allo studio della tradizione classica (Milano 2005); Il romanzo di Alessandro ([Torino 1991] Milano 2005); Nemica a Ulisse, Milano 2007; La nascita della politica: la Costituzione di Atene, Ca' Foscarina, Venezia 2011; Fantasmi dell’antico. La tradizione classica nel Rinascimento, Rimini 2017.

 

Michele Brambilla

Direttore della Gazzetta di Parma, in precedenza è stato vicedirettore de La Stampa, ha lavorato diciotto anni al Corriere della Sera, è stato direttore de La Provincia di Como e vicedirettore di Libero e del Giornale.

Ha pubblicato diversi libri, tra cui il bestseller L’Eskimo in redazione, ed è stato il curatore dell'ultimo libro di Indro Montanelli, Le nuove Stanze. È stato premiato dal Comune di Milano con l'Ambrogino d'oro.

Laureato in storia, è sposato e ha cinque figli.

E' innamorato di Rimini e della Riviera romagnola dove trascorre immancabilmente le vacanze fin da ragazzino.

 

Pier GIorgio Pasini

È un noto storico d'arte che da molti anni si occupa di Umanesimo e Rinascimento. Ha scritto volumi monografici sull'arte malatestiana e partecipato a numerosi convegni sullo stesso tema, in Italia e all'estero. È stato Ispettore onorario della Soprintendenza per i Beni artistici e storici di Bologna e ha collaborato con la stessa Soprintendenza per quanto riguarda i problemi della tutela, della conservazione, del restauro, del censimento del patrimonio artistico.

Oltre all'aver partecipato con incarichi direttivi o di responsabilità scientifica all'ideazione e all'organizzazione di numerose mostre, ha collaborato all'ordinamento scientifico del Museo "Luigi Tonini" di Rimini e del Museo di Stato della Repubblica di San Marino.

Nel 2001 gli è stato conferito il “Sigismondo d’oro” dalla Città di Rimini.

Tra le sue numerose monografie che riguardano i Malatesta:

I Malatesti e l'arte, Milano 1983; Piero e i Malatesti, Milano 1992; Il Tempio Malatestiano. Splendore cortese e classicismo umanistico, Milano 2000; Malatesta Novello magnifico signore. Arte e cultura di un principe del Rinascimento, Bologna 2002; Il tesoro di Sigismondo e le medaglie di Matteo de’ Pasti, Bologna 2009.